La città di Rimini e la sua storia

La storia artistica di Rimini ha inizio quando venne fondata dai romani nel 268 a.C. sotto i quali divenne un nodo strategico per i traffici commerciali e, grazie alla posizione geografica, un punto d’incontro rilevante. I Romani civilizzarono la città, costruendo vie di comunicazione, lastricando strade e piazze, inserendo un sistema fognario e realizzando ponti ed edifici.

Le opere più importanti lasciate da questo popolo sono l’Arco d’Augusto ed il Ponte di Tiberio, anche se innumerevoli altri ritrovamenti testimoniano il periodo di splendore che la città visse in epoca romana.

Nel periodo medievale Rimini divenne un libero comune, e verso la fine del XIII sec. ebbe inizio la Signoria dei Malatesta che trasformò Rimini in un laboratorio di cultura ed arte, lasciando come eredità, tra le altre opere, il Tempio Malatestiano.

Anche solo camminando per il centro storico è facile notare il passaggio dei romani e le tracce del periodo medievale e rinascimentale ad esempio alcuni vicoli stretti, le mura che circondano il centro ed i resti dell’Anfiteatro romano rimangono alla luce del sole a testimoniare il passato fiorente della città. Durante il soggiorno in riviera è possibile visitare i tanti musei istituiti nei territori della provincia, che spesso accolgono clienti a prezzi convenzionati e la domenica permettono l’ingresso gratuito.

Rimini sorge nella valle del Fiume Marecchia e per gran parte del suo perimetro confina con promontori. Questa conformazione geografica ha fatto si che nel corso degli anni si sviluppassero tante fortezze fortificate attorno alla città, tali costruzioni si sono mantenute negli anni e oggi costituiscono un patrimonio storico e artistico inestimabile.

La signoria dei Malatesta (che dominò la zona attorno al XIII sec.) costruì nei territori di frontiera una serie di roccaforti lasciando numerose tracce nei paesi limitrofi a Rimini; molte di queste fortezze erano anche adibite a spazi residenziali per i componenti della famiglia. La residenza più imponente della famiglia Malatesta si trova nel centro di Rimini, e prende il nome di Castel Sigismondo.

Tutti i comuni che circondano Rimini hanno qualche costruzione edificata in tale periodo meritevole di essere visitata, che sia una rocca, un palazzo residenziale, una chiesa o un monastero ogni paese ha la propria memoria storica ben conservata.