Lo sai che se sul sito del tuo hotel hai delle foto reali e belle vendi più facilmente le tue camere?

Rieccoci qua al rientro dal mio solito giro tra gli alberghi della Riviera Romagnola!
Anche oggi ho avuto un incontro con un mio vecchio cliente (che chiamerò per semplicità Liutprando 😉 ) con il quale abbiamo avuto un’accesa discussione a cui potrei dare il titolo:

“Ma a che cazzo servono le foto per il mio hotel?”

Bene caro Liutprando…questo articolo che vado a scrivere è proprio dedicato a te e alla tua domanda!

Uno dei problemi più grandi degli hotel è di non riuscire a comunicare bene all’esterno le proprie potenzialità e peculiarità, sia con i contenuti testuali che con le immagini (che troppo spesso ahimè sono di scarsa qualità 🙁 ).

Lasciando da parte i testi…oggi come ti anticipavo, mi concentrerò sul tema delle immagini. 

Inizio con il dirti (se non lo sai già) che le immagini sono di fondamentale importanza quando dobbiamo raccontare la nostra “argomentazione di vendita” e devono poter suscitare le giuste emozioni che porteranno poi un utente ad acquistarci.

L’ esclusiva argomentazione di vendita è un principio di pubblicità il quale afferma che ogni reclame per essere efficace, deve puntare su un argomento di vendita caratterizzante, che porti un beneficio al cliente e che la concorrenza non offre.

Ma come possono le foto agire in tal modo??
Al giorno d’oggi l’utente medio è pigro e non è portato a leggere tutto ciò che gli viene messo davanti… la sua attenzione viene attirata principalmente dalle immagini che sono più immediate e restano incastonate nella mente molto di più rispetto ad un testo.

A supporto di quanto ti ho detto ci sono delle statistiche che testimoniano l’importanza del visual all’interno del marketing:

  • Il 44% degli utenti è più invogliato a scegliere un Brand se sfrutta l’uso delle fotografie (fonte: https://www.slideshare.net/performics_us/performics-life-on-demand-2012-summary-deck)
  • Studi sul monitoraggio degli occhi mostrano che sul web le persone prestano molta più attenzione alle foto rilevanti (che danno informazioni!) e passano il tempo guardando le foto piuttosto che leggere il testo presente sulla stessa pagina 
(fonte: https://www.nngroup.com/articles/photos-as-web-content/)

E se poi andiamo a verificare la rilevanza delle immagini sulle varie piattaforme social, scopriremo che in questo caso l’efficacia delle foto ha un impatto ancora più importante. 

Ma cosa succede nel mondo alberghiero? Quando parlo di foto agli albergatori, spesso tendono a sminuirne il valore, per cercare di risparmiare (gli si accorciano le manine come al T-Rex! 😂 ) e tutto il lavoro che si cerca di fare porta poi a dei risultati scarsi (a volte inguardabili).

Se al contrario ci si attrezza con immagini e foto di qualità del proprio hotel (sempre ricalcando la realtà e senza ricorrere a foto ritoccate), sicuramente l’investimento fatto avrà il suo ritorno anche per gli hotel più piccoli (come quello di Liutprando ad esempio!!).

Bene…ma quante foto servono? E come le devo fare?

Quando devo capire qualcosa di solito guardo i più bravi, guardo cosa fanno e poi cerco di capire il perché lo hanno fatto… allora chi devo guardare? Naturalmente per il settore degli hotel…BOOKING!

Forse non lo sai, ma Booking ha fatto dei test per capire l’impatto che hanno le foto sulle prenotazioni nel portale e ha scoperto (per noi poveri mortali) che per aver un buon impatto servono 24 foto (meglio se orizzontali), ad alta risoluzione (non c’era bisogno di dirlo!) degli spazi dell’hotel, e almeno 4 per ogni tipologia di camera, compresa 1 del bagno.

E tu mi dirai…e vabbè Booking …E vabbè un par di ciuffoli!

Possiamo replicare questo concetto anche noi sul nostro sito per trarne i vantaggi: facciamo un piccolo investimento (NO, non è una spesa!), ci facciamo seguire da un fotografo professionista di ambienti e insieme a lui cerchiamo di raccontare il nostro hotel al meglio.

Che cosa fotografiamo? Direi tutto…ma vediamolo nel dettaglio.

La prima cosa che una persona vede quando arriva in hotel è la facciata esterna.
 La facciata esterna è molto importante, perché il nostro ospite ricorderà il posto, capisce il contesto in cui trascorrerà il soggiorno e si farà la sua prima idea su di noi.

NB: Se il nostro fronte non è bellissimo (o magari un po’ datato), lo fotografiamo lo stesso ma, magari, non lo mettiamo nello slider della home come foto principale! In questo caso bisogna agire in modo da far capire al nostro possibile cliente che il fronte brutto/non verniciato/etc… non peserà minimamente sulla sua esperienza di soggiorno (spostando quindi la sua attenzione su altre immagini, relative ai propri punti di forza).

Successivamente facciamo fotografie a tutte le aree interne all’hotel: la Reception, la Hall, il Bar e il Ristorante.

La zona Ristorante è molto importante, perché le persone amano il cibo e l’esperienza del mangiare (specialmente quando si trovano in vacanza!).
Per questo amore verso il cibo, cerca di essere sincero e fai fotografie di quello che di solito offri ai tuoi clienti, del buffet e degli aperitivi/cocktail.

NB: non ti conviene fare il furbo fotografando la sala, il buffet e i piatti della Notta Rosa che esistono solo per l’occasione!
 Ricorda che le illusioni disattese fanno terminare un soggiorno/vacanza prima di iniziare (conseguenza? Recensione poco positiva!).


Se il tuo hotel è dotato di servizi “unici” quali Welness Center, Navetta da e per, Baby Sitting o altro…ritrailo con delle belle fotografie (e descrivilo bene con i testi) per dare quel valore aggiunto al servizio che ti differenzia dal vicino di turno e che magari, ti farà guadagnare una prenotazione in più rispetto a una in meno.

Per ultimo, ma non certo per importanza, fotografa le tue camere: sono scatti molto importanti perché le devono raccontare ma soprattutto devono fare immaginare al potenziale cliente la futura esperienza al loro interno.

Servono tante foto e da diverse prospettive, ma con un unico comun denominatore: devono essere belle, non nude e fredde, serve un minimo di ambientazione e di calore.

Devi sempre fotografare ciò che poi l’utente trova… e se hai diverse tipologie mostrale tutte, non mettere sul sito solo la tipologia più bella (poi magari al cliente che la vede gli vendi la tipologia più economica… e questa sarà la sua reazione!)

 

Ah…non dimenticare di fotografare il bagno anche se pensi non sia il caso 😉

Documenta tutto e se il cliente è cosciente di cosa troverà all’arrivo, ti eviterai brutte sorprese.

Altra cosa che devi assolutamente mostrare è, se hai camere con balcone vista mare frontale, laterale, se hai un terrazzo panoramico, piscina o qualsiasi altro aspetto che può dare lustro o unicità al tuo hotel.

NB: Tieni bene a mente che le foto servono per fare prenotare l’utente, per cui non creare false aspettative e mostra sempre la realtà; non tutti gli utenti possono essere tuoi clienti, ma solo quelli che ti scelgono!

Morale della favola

Caro Liutprando, spero che dopo la lettura del mio post possa esserti chiaro “a che cazzo servono le foto per il mio hotel” e perché devi investire due soldi per fare un cavolo di servizio fotografico.

Ricorda NO FOTO, NO PARTY!!!

 

Vorresti un servizio fotografico ma non sai a chi rivolgerti?

Se pensi che un servizio fotografico professionale possa aiutarti a vendere meglio le tue camere mettiti SUBITO in contatto con me.

Contattami qui. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Analisi Iniziale

Ti CHIEDO, per capire meglio il tuo business e la tua concorrenza

Strategia su misura

Con una strategia CONSAPEVOLE raggiungiamo gli obiettivi senza disperdere budget inutile

Campagne mirate ed efficaci

Non si possono vedere campagne marketing pacchettizzate e pronte per tutti; creo campagne online EFFICACI

Assistenza

Ti PRENDO per mano lungo tutto il percorso e non ti lascio mai solo. Lavoro con te fianco a fianco

Come scoprire la propria strategia?

Nella maggior parte dei casi che analizzo, la strategia è assente.

Avere e conoscere la propria strategia non significa saper tutto su Google, Facebook, Instagram aver studiato il Web Marketing, ma sapere quali servizi di marketing e/o pubblicitari stai acquistando e perché.