Riflessioni sul Coronavirus: cambierà faccia al nostro modo di vivere e lavorare

Caro amico albergatore,

oggi voglio parlare con te non da “maestro” o da “consulente”, e non per darti consigli come sono solito fare nei miei articoli.

Mi dirai perché?

Te lo dico, perché  in questi giorni ne ho visti e sentiti troppi dire “tieni botta”, “andrà tutto bene”, …oppure devi fare questo e/o quello… come se noi fossimo immuni dagli effetti di quest’epidemia, che, se dal punto di vista clinico può anche non colpirci, senza dubbio un impatto lo avrà dal punto di vista economico e sociale.

Come si dice…siamo tutti sulla stessa barca, siamo tutti italiani, siamo tutti in pseudo-quarantena per il bene del nostro prossimo o delle persone a noi care, e siamo tutti speranzosi affinché domani sia un giorno migliore (e che tutto torni alla precedente normalità).

Oggi sono dovuto uscire (avevo la necessità di andare in farmacia) e veramente ho capito che cosa stiamo attraversando…

Mi preparo, con mascherina, guanti, occhiali da sole, bardato come se dovessi andare non so dove, e finalmente esco di casa…

Per strada pochissime macchine, negozi chiusi, quasi nessuno in giro (come giusto che sia!)…

questa situazione mi ha davvero fatto riflettere e vorrei condividere con te i miei pensieri.

Ma in questo periodo cosa faccio?

Questa penso sia la domanda più o meno di tutti, specialmente di quelli che non sono abituati a stare in casa oppure di non andare al lavoro…

Personalmente io sto cercando di crescere come persona, di riprendermi le abitudini che stavo perdendo…insomma ritrovare me stesso in questo momento dove sono meno preso dalla quotidianità e dallo stress 😀

Dopo tanti anni mi ritrovo in famiglia, tutti assieme a tavola e con la possibilità di interagire tra di noi…perché per la prima volta i miei figli vengono a tavola senza cellulare… incredibile vero?

Dopo tanti anni vivo la casa per tanto tempo (altra abitudine che avevo perso) e sicuramente in questi giorni di pausa potrò anche sistemare tante faccende rimaste indietro.

Per cui, oltre a fare lavori manuali e non, per passare le giornate fermati e magari guarda come stai tornando alle “origini” e sti stai riappropriando di abitudini perse per colpa del tempo e di una vita divenuta sempre più frenetica e “veloce”.

Cosa ci aspetta alla fine di questa situazione?

Beh non sono un veggente e non ho la sfera di cristallo, sono spaventato e preoccupato, come te penso, e più o meno come tutti, e sono combattuto da tanti pensieri.

Sicuramente, sentendo parlare persone più autorevoli di me, ho ben realizzato che ci sarà un momento di forte difficoltà, tanti sforzi fatti nel recente passato sembreranno stati inutili…
Il modo di fare economia cambierà, il modo di relazionarsi delle persone cambierà… ci sarà più diffidenza verso il prossimo e, sicuramente, dovremo tutti quanti rimboccarci le maniche una volta in più per re-iniziare.

Per me come imprenditore prevedo un nuovo inizio… e come succede al gioco del “Monopoli” ho preso la carta “riparti dal via” e devo ripartire da capo… rivedendo tutto e dando nuove priorità a quello che dovrò fare.

Ma una fortuna ce l’ho, ed è quella di aver dato sempre più valore alle relazioni umane rispetto al “dio” Denaro, rispetto ad avere l’ultima auto, o l’ultimo modello di cellulare, oppure 20 paia di scarpe…e quindi mi aspetto che questa sarà la direzione da seguire per tutti.

Dobbiamo tutti quanti imparare ad essere felici con quello che abbiamo (e non dobbiamo esserlo solo comprando quello che vogliamo), dobbiamo essere contenti di esserci, di esistere e di vivere in un mondo che ci offre tanto ma che noi forse non apprezziamo fino in fondo.

Caro amico, se sei arrivato a leggere fino qui ti ringrazio davvero e ti rinnovo l’invito di stare a casa…e allora vedrai che #andràtuttobene

Se alla fine di questo periodo, hai voglia di fare quattro chiacchiere per capire come andare avanti mettiti in contatto con me.

Contattami qui. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Analisi Iniziale

Ti CHIEDO, per capire meglio il tuo business e la tua concorrenza

Strategia su misura

Con una strategia CONSAPEVOLE raggiungiamo gli obiettivi senza disperdere budget inutile

Campagne mirate ed efficaci

Non si possono vedere campagne marketing pacchettizzate e pronte per tutti; creo campagne online EFFICACI

Assistenza

Ti PRENDO per mano lungo tutto il percorso e non ti lascio mai solo. Lavoro con te fianco a fianco

Come scoprire la propria strategia?

Nella maggior parte dei casi che analizzo, la strategia è assente.

Avere e conoscere la propria strategia non significa saper tutto su Google, Facebook, Instagram aver studiato il Web Marketing, ma sapere quali servizi di marketing e/o pubblicitari stai acquistando e perché.